News

Pagina 1 di 22  > >>

Apr 21, 2017
Categoria: General
Postato da: admin
La vegli pasquale ci ha portato la gioia di molti fratelli e sorelle che hanno ricevuto il battesimo.
Mar 23, 2017
Categoria: General
Postato da: admin
Dall'inizio di Febbraio don Bruno Soppelsa  non è più a Chaehom, dove è stato per cinque anni, ma ha iniziato il suo ministero a Lamphun
Mar 16, 2017
Categoria: General
Postato da: admin

Un luogo, le persone, la fede e la Parola.

Croce di Aquileia
 

Le Tribù delle colline

Le tribù delle colline sono una piccola minoranza etnica che vive soprattutto nelle regioni montuose del nord della Tailandia. I Thai li chiamano "chao khao" cioè popoli della montagna, montanari. Si tratta, in totale, di circa mezzo milione di persone. Sono suddivisi in 6 tribù principali, a loro volta suddivisi in sottogruppi.
Le tribù principali sono Karen, Hmong, Lahu, Mien, Akha, Lisu. Ogni tribù ha la propria lingua, tradizioni, religione e modo di vestire.

Karen

I Karen, detti anche Kariang o Yang, sono il gruppo tribale più numeroso: circa 300.000 persone. Sono suddivisi in Sgaw e Pwo. I Karen sono stanziati soprattutto nelle province di Chiang Mai, Chiang Rai e Mae Hong Son. La maggior parte dei Karen, circa 4.000.000 di persone, vive nel Myanmar (Birmania).
Il luogo di origine dei Karen è avvolto nella leggenda, ma è certo che essi vivono in Myanmar da molti secoli, trovandosi spesso coinvolti nelle continue guerre tra Thai e Birmani. Fu alla metà del 18° che i primi gruppi di Karen si stabilirono in Tailandia, principalmente nella provincia di Mae Hong Son. Successivamente ci furono altre ondate migratorie, spesso provocate dal lungo conflitto che oppone i Karen che vivono in Myanmar al governo centrale di Rangoon. La frontiera birmano-thailandese nella provincia di Mae Hong Son è la principale causa di attrito tra i due paesi.
Il vestito tradizionale delle donne Karen consiste in una lunga tonaca, con il collo a V. Per le bambine la tonaca è bianca, ma con l'aumentare degli anni diventa sempre più ornata da disegni e collanine. Il colore delle decorazioni è il rosso. Le donne sposate indossano tuniche multicolori, generalmente ornate con motivi geometrici.
I capelli sono raccolti in una crocchia in cima alla testa. E' usanza portare un gran numero di braccialetti d'argento e collanine. I Karen sono l'unica tribù delle colline che caccia, addestra e usa gli elefanti per lavoro. Appartengono all'etnia Karen anche i Padong, non molto numerosi, ma famosi perché le loro donne usano allungarsi il collo con anelli di ottone.

Hmong

I Hmong, detti anche Meo o Miao, sono divisi in due gruppi principali: Hmong Deaw (Hmong bianchi) e Hmong Njua (Hmong verdi, più comunemente chiamati Hmong blu). La maggior parte dei Hmong vive tuttora in Cina, lungo le rive del fiume Giallo.
Il carattere fiero e indipendente dei Hmong li ha spinti a cercare in Tailandia una terra più ospitale dove vivere secondo le proprie usanze. Dalla fine del 18° secolo fino ai giorni nostri, comunità di Hmong si sono stabilite nelle province di Chiang Mai, Chiang Rai e Tak. Gli uomini indossano giacca e pantaloni color indaco.
Le donne indossano la giacca ed un lungo grembiule color indaco. Possono indossare pantaloni oppure una gonna plissettata lunga fino al ginocchio. I vestiti sono riccamente ricamati. I capelli sono raccolti sulla sommità del capo. E' usanza portare ornamenti in argento.

Mien

I Mien o Yao sono un'etnia dispersa tra Cina, Laos, Vietnam, Thailandia e Myanmar. In Thailandia vivono principalmente nelle province di Chiang Mai, Chiang Rai, Phayao e Nan. E' l'unico gruppo che possiede testi scritti e usa un alfabeto: quello cinese.
Le donne Mien indossano una giacca nera, o indaco, pantaloni riccamente ricamati e un turbante nero. Caratteristica del loro abbigliamento è una decorazione a forma di tubo, di colore rosso, che parte dalla vita e circonda il collo.

Lahu

I Lahu o Musoe (cacciatori) sono originari del sud-ovest della China. La maggior parte della popolazione residente in Tailandia vive nelle province di Chiang Mai e Chiang Rai.
I Lahu si dividono in due gruppi principali: Lahu Na (Lahu neri) e Lahu Shi (Lahu gialli). Questi gruppi si suddividono a loro volta in sottogruppi. Ogni gruppo parla il proprio dialetto e indossa un diverso abbigliamento.
In generale, l'abito tradizionale delle donne Lahu è costituito da una giacchetta e da una gonna lunga, molto simile al sarong dei Thai e dei Birmani. Generalmente sono di colore nero o indaco, con delle fasce orizzontali colorate. Ci sono gruppi che indossano pantaloni e una lunga casacca neri.

Akha

Gli Akha sono originari della provincia cinese dello Yunnan, ma nel corso di varie migrazioni si sono stabiliti anche in Laos, Myanmar e Thailandia. In Tailandia vivono principalmente nelle province di Chiang Rai e Chiang Mai. Gli Akha sono divisi in tre gruppi e si distinguono principalmente dalla foggia dei copricapi delle donne.
L'abito tradizionale delle donne Akha è costituito da una giacca e da una gonna plissettata, generalmente di colore nero o indaco.

Lisu

Probabilmente i Lisu, sono originari dalla Cina, ma vivono anche in Myanmar. I Lisu arrivarono in Thailandia dal Myanmar alla fine del 18° secolo e si stabilirono nelle province di Chiang Mai, Chiang Rai e Mae Hong Son.
L'abito tradizionale delle donne Lisu è costituito da un paio di pantaloni lunghi e da una tunica. Gli abiti sono coloratissimi e molto ricamati. In occasione di festività le donne Lisu fanno mostra di un'incredibile abbondanza di collane ed ornamenti.

Precedente: Le tribù dei monti  Prossima: Religione